La visita al Museo

Il museo, completamente ristrutturato, è stato riaperto al pubblico nel 1984 con un nuovo allestimento che rispecchia gli attuali criteri scientifici e didattici. Esso conserva le testimonianze della vita di Este e del suo territorio, che in antichità si estendeva dal versante occidentale dei Colli Euganei alla fascia orientale dell'area veronese, a partire dall'età preistorica fino all'età romana.

Questo museo può essere considerato una tappa obbligata per studiosi e visitatori che vogliano seguire nel dettaglio l'evoluzione dell'antica civiltà veneta: nelle sue XI sale si possono infatti ammirare i tesori che più caratterizzano la civiltà degli antichi Veneti che abitarono la nostra regione nel corso del I millennio a.C. (oltre settemila oggetti e circa duecentomila reperti conservati nei magazzini del museo e non visibili al pubblico). Il museo di Este rappresenta la chiave per accedere al nostro passato e alle nostre origini.

La visita inizia dal primo piano con la sezione pre-protostorica e si conclude al piano terra con la sezione romana e una piccola sezione medievale; le esposizioni si articolano in 11 sale e seguono un ordine rigorosamente cronologico, dai materiali più antichi a quelli più recenti, e una disposizione per temi come gli abitati, la vita quotidiana, gli usi e costumi funerari, le pratiche religiose.

 

Primo piano: SEZIONE PREISTORICA E PROTOSTORICA

Sala I:

Sala II

Sala III:

Sala IV:

Sala V:

 

 Pianta del Museo: primo piano

 

Piano terra: SEZIONE ROMANA

Sala VI:

Sala VII:

Sala VIII:

Sale IX-X:

Sala XI:

 

Pianta del Museo: piano terra